Argomenti

Articoli recenti

Sostieni ACTA

Fai valere i tuoi diritti di freelance! Sostieni Acta e assicurati un futuro lavorativo migliore grazie a vantaggi, convenzioni e maggiori tutele.

Blog: Stage

Redacta libera tutti

Redacta è l'inchiesta di Acta dedicata al lavoro editoriale. Dal 6 all'8 dicembre Acta sarà a Più Libri Più Liberi, a Roma, per incontrare i professionisti del settore editoriale e parlare di problemi, proposte e opportunità.

Leggi

Che cos’è successo alla nostra passione?

Durante Bookcity è andata in scena la via crucis del lavoro editoriale organizzata da ACTA per portare al centro dell’attenzione i professionisti dell’editoria libraria. Il percorso si è snodato fra luoghi simbolo dell’editoria milanese: dalla Fondazione Feltrinelli al Castello Sforzesco, toccando la sede storica del Corriere della Sera in via Solferino, la Libreria del Mondo Offeso, il Laboratorio Formentini e la sede DeAgostini a Brera. A ogni tappa un racconto tratto da vicende reali.

Leggi

Il lavoro editoriale: trick or treat? (2a parte)

Le proposte di Acta per cambiare l’editoria: compensi, riconoscibilità, contratti e stage La nostra inchiesta ha raccontato un settore fondato sullo sfruttamento di professioniste e professionisti qualificati, in molti casi freelance. In questa seconda parte del post presentiamo le nostre proposte per cambiare la situazione. Compensi Lavorare a tempo pieno per il settore editoriale non […]

Leggi

Equo compenso? Si ma non da solo.

La proposta di equo compenso per i professionisti ha il merito di affrontare il drammatico problema dei bassi compensi del lavoro autonomo professionale, ha il limite di affrontarlo in maniera parziale, con un intervento che, proprio per questa parzialità, rischia di non garantire l’obiettivo di un equo compenso per tutti e acquista uno sgradevole retrogusto corporativo.

Leggi

Il lavoro nero è meglio dello stage

E’ quanto ho sostenuto ad un convegno Unipol su giovani e welfare la settimana scorsa, riferendomi allo stage extracurriculare (effettuato dopo il completamento del percorso formativo) , suscitando un certo sconcerto nel pubblico. Penso che la mia affermazione sia stata considerata politicamente scorretta.  Siamo abituati a dare per scontato che il lavoro nero sia il […]

Leggi