Argomenti

Articoli recenti

Sostieni ACTA

Fai valere i tuoi diritti di freelance! Sostieni Acta e assicurati un futuro lavorativo migliore grazie a vantaggi, convenzioni e maggiori tutele.

Blog: Lavoro

tante pagine di libri

Alla ricerca dell’equo compenso: i primi passi nell’editoria

Acta dà il via a una ricerca fra i lavoratori dell’editoria per stabilire quale sia un equo compenso. In questa lunga coda d’estate Acta inaugura una nuova ricerca sui lavoratori freelance, in particolare su quelli dell’editoria libraria. L’obiettivo: indagare quali siano i compensi nel settore e stabilire se rispecchino il principio dell’equo compenso. La scelta […]

Leggi

Le avventure subacquee di una slash worker

  • 01 Ago 2019
  • Di ACTA

A me il termine slash ricorda il mare, splash, in acqua! Libertà, acqua fresca, addio forza di gravità. Se sei uno slash worker sai di cosa sto parlando, in caso contrario ti ricordo che gli slash worker sono quegli esseri dai super poteri che lavorano in proprio e riescono a gestire non uno ma persino […]

Leggi

Equo compenso: nessuno ascolta!

  • 10 Apr 2019
  • Di ACTA

Il 3 aprile alle 12 presso la sede dell’Associazione Stampa Romana si è svolta una conferenza stampa per chiedere di rendere operativa la norma sull’equo compenso approvata nel 2017  e per lanciare una petizione contro il lavoro gratuito. Francesca Pesce ha partecipato e racconta come è andata.  È vero: le conferenze stampa andrebbero commentate subito, […]

Leggi

Il lavoro autonomo nell’era digitale

  • 25 Mar 2019
  • Di ACTA

Pubblichiamo l’intervento preparato da Sergio Bologna per l’incontro Future works! Come intelligenza artificiale, automazione e innovazione sociale stanno plasmando il nostro futuro, tenutosi a Torino il 22 marzo, nell’ambito del Freelance Day. In tutta la discussione su Industria 4.0. l’argomento più trascurato è stato quello del lavoro, come scrive “Agenda digitale”. “Il lavoro è il […]

Leggi

E la sharing economy neanche se lo sogna. Intervista a Sergio Bologna

  • 14 Nov 2018
  • Di ACTA

Riportiamo integralmente l'intervista di SMart a Sergio Bologna, consigliere di Acta e autore della raccolta The Rise of the European Self-Employed Workforce, edita in lingua inglese per Mimesis International e presentata in anteprima a Milano il 19 ottobre, durante l’evento Works in progress nell'ambito della European Freelancers Week 2018.

Leggi
Free Lance

Jobs Act autonomi, cosa prevede e a chi si applica

Il Jobs Act autonomi ridisegna le tutele dei lavoratori autonomi, diventando legge, dopo l’approvazione in Senato. Lo Statuto dei lavoratori autonomi ha finalmente preso forma con delle misure volte a favorire i professionisti, cercando di dare vita alle proposte e alle necessità dei lavoratori autonomi, che vagavano nel buio della legislatura!   Ma quali sono le […]

Leggi

I-Wire: diamo i numeri sui freelance italiani

  • 13 Mar 2018
  • Di ACTA

ACTA presenta i risultati della ricerca europea I-Wire con i dati sui freelance italiani: chi sono, quanto guadagnano, quanto sono aumentati negli ultimi anni.

Leggi
Piramide_Fondazione_Feltrinelli_

Cinque domande indipendenti per i politici italiani

  • 28 Feb 2018
  • Di ACTA

Cinque domande indipendenti per i nostri politici, alla vigilia delle elezioni. Le domande indipendenti dei free-lance e lavoratori autonomi, sono quelle che ACTA pone attraverso 5 domande strategiche, alla ricerca di risposte concrete.   Acta con le sue domande indipendenti, ha chiamato a raccolta, in un incontro pubblico, che si è svolto presso la Fondazione Feltrinelli […]

Leggi

7 punti per fotografare i freelance italiani

La ricerca europea I-WIRE a cui ACTA ha partecipato fotografa i freelance in Italia ed evidenzia alcuni aspetti molto positivi: alta scolarizzazione e libera scelta. Ma anche aspetti fortemente critici, legati soprattutto al reddito e all'insicurezza. Emerge il problema dei bassi compensi e dell'inadeguatezza del welfare. Ecco i risultati nel dettaglio.

Leggi

Equo compenso? Si ma non da solo.

La proposta di equo compenso per i professionisti ha il merito di affrontare il drammatico problema dei bassi compensi del lavoro autonomo professionale, ha il limite di affrontarlo in maniera parziale, con un intervento che, proprio per questa parzialità, rischia di non garantire l’obiettivo di un equo compenso per tutti e acquista uno sgradevole retrogusto corporativo.

Leggi
1 2 44