Home » Archivio

Articoli pubblicati in data 20 maggio 2010

Formazione »

| 20 maggio 2010 | LASCIA UN COMMENTO | LETTO: 6.438 VOLTE | SHORT URL |

Come si diventa freelance? ACTA ve lo dice online!

FreelancerContinuano le iniziative di formazione promosse da ACTA: prende il via il primo corso di formazione online per diventare professionisti autonomi, realizzato da Acta Service in collaborazione con la European School of Translation.

Partecipare è semplice: collegati con il tuo computer da qualsiasi parte del mondo e potrai ascoltare i docenti, vedere le loro presentazioni e intervenire in tempo reale durante le lezioni in aula virtuale. E dopo la lezione potrai discutere con colleghi e docenti nel campus, un’area di apprendimento a tua disposizione 24 ore su 24.
 
I seminari curati da Acta approfondiranno:

  • gestione contabile amministrativa, vincoli burocratici e fiscali; vantaggi e svantaggi dei diversi regimi, scadenze, imposte che gravano sull’attività, costi detraibili, ecc.;
  • quanto farsi pagare, come farsi pagare; come calcolare le proprie tariffe, il confronto con il lavoro dipendente, come negoziare con i propri clienti;
  • sviluppo professionale: internet come strumento di marketing; valutare come rendersi visibili, la ricerca dei clienti, come proporsi.

Per i soli soci Acta sarà possibile acquistare i tre seminari (di 90 minuti ciascuno): “Professionisti autonomi: come partire e sviluppare l’attività” a 72 Euro (Iva inclusa).

Inoltre, i soci Acta potranno acquistare il percorso “Strumenti professionali” di 8 moduli (3 a cura di Acta e 5 a cura della European School of Translation) a 132 Euro (Iva inclusa) invece di 150 Euro (Iva inclusa).

Puoi visionare in dettaglio il percorso di 8 moduli (.PDF) dell’Online Summer School 2010 realizzato in partnership con la European School of Translation.


Invia per E-mailStampaCrea PDF Autore:

Pensione, Previdenza »

| 20 maggio 2010 | LASCIA UN COMMENTO | LETTO: 1.854 VOLTE | SHORT URL |

Busta ArancioneUn trafiletto a Pag. 33 del Corriere della Sera di oggi, 20 maggio 2010, annuncia che “Nei prossimi giorni l’INPS manderà una ‘busta arancione’ (come negli altri Paesi europei) a 20 milioni di lavoratori per far luce sulla situazione contributiva di ognuno. Ad annunciarlo è il presidente dell’istituto previdenziale, Antonio Mastropasqua.

Arriverà, dunque, la Busta Arancione, al centro della recente Campagna di ACTA, e conterrà l’estratto conto aggiornato sullo stato del proprio accantonamento previdenziale e le proiezioni sui tempi di maturazione dei requisiti per il pensionamento e sulle potenziali prestazioni pensionistiche maturate a fine carriera, come promesso dal Ministro Sacconi?


Invia per E-mailStampaCrea PDF Autore: