Argomenti

Articoli recenti

Sostieni ACTA

Fai valere i tuoi diritti di freelance! Sostieni Acta e assicurati un futuro lavorativo migliore grazie a vantaggi, convenzioni e maggiori tutele.

Blog: Diritti

La tredicesima! Ovvero l’assegno ordinario di invalidità in chiave freelance

Pubblichiamo in forma anonima la testimonianza di una nostra socia che dopo varie peripezie e tanta pazienza è riuscita a ottenere l’assegno ordinario di invalidità per un periodo di malattia grave. Tanto i freelance non hanno diritto a nulla. Molti freelance sono ancora convinti di versare tanto e di non avere diritto praticamente a nulla. […]

Leggi

Welfare e tutele per i liberi professionisti – Forlì

Dalle 10 alle 13 Samanta Boni terrà a Forlì un corso finalizzato ad approfondire i diritti dei lavoratori autonomi iscritti alla gestione separata in materia di INPS. L’evento è gratuito e riservato ai soci di TradInFo, associazione di traduttori e interpreti.

Leggi

Malattia, maternità e altri diritti dei freelance

Se lavori in proprio sai che è meglio non ammalarsi perché ogni giorno a letto con la febbre è un giorno in meno di fatturato e son dolori (non solo articolari!). Se lavori in proprio e programmi di avere un figlio, forse pensi di farti un fondo bebè, perché la maternità/paternità, come la si intende […]

Leggi

Se cresci tu, cresco anche io!

Pubblichiamo di seguito la testimonianza di una nostra socia alle prese con l’indennità di maternità INPS. Eccomi qui con la mia storia che spero possa essere di aiuto e buon auspicio anche alle altre #mammefreelance che ci sono in Italia e che come me si sono imbattute nelle pratiche per la richiesta di maternità in […]

Leggi

Freelance e rider: due facce del contingent work

La nostra analisi a partire dai risultati della ricerca europea I-WIRE e le nostre proposte al nuovo Governo. Ieri mattina abbiamo tenuto una conferenza presso la Sala Conferenze della Camera dei Deputati dal titolo I-WIRE: I LAVORATORI INDIPENDENTI, CHI SONO E COSA VOGLIONO. Per chi l’avesse persa, la registrazione dell’evento è disponibile qui. La presentazione è stata preceduta […]

Leggi

#WakeUpFreelance: 10 giugno a Pisa per i nostri diritti

Venerdì 10 giugno 2016, dalle 18.30 alle 21, Federico Fischanger di Acta e Chiara Faini di SMartIt, ospiti del coworking Talent Garden di Pisa, presentano WakeUpFreelance, un accordo per avviare nuove iniziative a favore dei freelance. Grazie a questa collaborazione, si riuscirà a dare più forza e concretezza alla difesa dei diritti e del reddito dei freelance, attraverso dispositivi collettivi e mutualistici volti a renderne […]

Leggi

#WakeUpFreelance: 9 giugno a Genova per un aperitivo di networking

Giovedì 9 giugno 2016, dalle 18 alle 20.30, Acta e SMartIt insieme al coworking Talent Garden di Genova organizzano un aperitivo per conoscere freelance come te. Presenteremo le nostre nuove iniziative a favore dei professionisti indipendenti. In particolare illustreremo #WakeUpFreelance, il nostro accordo nato con l’obiettivo di dare più forza e concretezza alle nostre battaglie comuni in difesa […]

Leggi

#WakeUpFreelance: il 31 maggio a WeMake Milano

In occasione della European Maker Week, ACTA parteciperà insieme a SMart a una community night organizzata da WeMake. Al centro della serata, un confronto sui diritti dei freelance e la presentazione di soluzioni e strumenti concreti e condivisi volti a semplificarne e tutelane la realtà professionale. La presentazione è anticipata da un tour di  30 minuti a WeMake […]

Leggi

16/12: incontro su diritti e tutele dei freelance

Il tour di ACTA nei coworking approda in PianoC, primo spazio nato per far incontrare donne e lavoro che proprio in questi giorni compie due anni di attività e che offre tariffe scontate per i soci Acta. L’appuntamento è per martedì 16 dicembre 2014 alle 10.30. Forse non lo sai, ma anche i freelance iscritti […]

Leggi

#jobsActa approda su Socialbombing.org

Per ampliare la portata del nostro #jobsActa e far arrivare al Presidente del Consiglio Matteo Renzi un messaggio che non potrà ignorare, abbiamo lanciato una campagna su Socialbombing.org. Renzi riceverà il messaggio attraverso più mezzi: social network (Twitter, Facebook e GooglePlus), giornali, TV, radio, pubblicità online, manifesti, volantini e altri canali capaci di generare rumore mediatico. […]

Leggi
1 2