Argomenti

Articoli recenti

Sostieni ACTA

Fai valere i tuoi diritti di freelance! Sostieni Acta e assicurati un futuro lavorativo migliore grazie a vantaggi, convenzioni e maggiori tutele.

Blog: proposte ACTA

Flat tax: niente traumi

Negli ultimi anni i regimi agevolati dei lavoratori autonomi hanno subito importanti modifiche: prima il regime dei minimi, poi il regime forfettario sino a 30.000 euro di fatturato e infine, lo scorso anno, un’estensione di quest’ultimo sino ai 65.000 euro. Quest’ultimo è indubbiamente vantaggioso per molti lavoratori autonomi, ma contiene numerose storture che più volte […]

Leggi

Acta a scuola: ci formiamo per rappresentarti meglio

Sabato 9 aprile 2016 dalle 10 alle 18 ACTA concluderà un percorso di formazione e dibattito interni. Siamo andati a scuola per allineare le nostre conoscenze e competenze e rappresentare meglio i freelance italiani. Scopri di cosa abbiamo parlato e quali sono i nostri obiettivi futuri.

Leggi

#jobsActa a Firenze per una riforma migliore

Stasera la nostra socia Silvia Orso parteciperà a un incontro organizzato dall’associazione è possibile di Firenze. Si parlerà di jobs Act e di dignità del lavoro oggi. Silvia darà voce alle nostre proposte e presenterà un punto di vista diverso, quello del lavoro indipendente. L’incontro si terrà al Circolo ARCI “La Loggetta” in via Aretina 301 […]

Leggi

L'altra faccia del lavoro. Proposte ACTA per la prossima legislatura.

ACTA sottopone a tutti i candidati alle prossime elezioni politiche 5 punti programmatici per la valorizzazione del lavoro autonomo professionale e per una maggiore equità nei confronti delle nuove tipologie di lavoratori e chiede l’adesione alla campagna “Dica: no 33!” Un piano in 5 punti 1) Un impegno immediato a fermare l’aumento INPS. Dica: no33! […]

Leggi

Proposte ACTA per migliorare la tutela della maternità delle professioniste autonome

L’obiettivo di una corretta legislazione in materia di tutele per la maternità dovrebbe essere quello di garantire una copertura omogenea per la maternità, indipendentemente dalla tipologia di rapporto contrattuale. In prima istanza dunque si chiede la possibilità di avere oltre ai 5 mesi di indennità: il diritto sino all’anno di vita del bambino a 2 […]

Leggi