Argomenti

Articoli recenti

Sostieni ACTA

Fai valere i tuoi diritti di freelance! Sostieni Acta e assicurati un futuro lavorativo migliore grazie a vantaggi, convenzioni e maggiori tutele.

Blog: Malattia

Crisi degli autonomi. Un sostegno in Lombardia?

Il Corriere della Sera Lombardia di oggi 2 febbraio 2010 torna sulle problematiche dei lavoratori professionali autonomi con un articolo a firma Rita Querzé dal titolo “Crisi, in rosso anche i liberi professionisti“ in cui si evidenzia il pesante impatto della crisi sull’occupazione degli autonomi. Nell’approfondimento del Corsera si leggono dichiarazioni dell’assessore al Lavoro della Regione Lombardia in merito alla […]

Leggi

Equità e giustizia per il lavoro autonomo, non sono voglia di Stato

Non si è fatto attendere il commento di ACTA al recente articolo a firma di Giuliano Cazzola pubblicato su Il Foglio dove di parla di “una deprecabile voglia si Stato” in tempo di crisi. Questa è la replica, a firma di Anna Soru, pubblicata sul Blog del Corriere.it – Generazione Pro Pro e citata anche sull’edizione cartacea del Corriere della […]

Leggi

L'agenda delle Partite IVA

Anche oggi, 8 dicembre, Il Corriere della Sera dedica un ampio servizio ai problemi e alle proposte per migliorare la condizione delle partite Iva. Si va dall’articolo di Dario Di Vico “Dal fisco al welfare, l’agenda delle partite Iva“, riportato anche online, alla conversazione di Isidoro Trovato con la presidente di Acta, Anna Soru, che sottolinea […]

Leggi

Regione Lombardia, dote formativa non per tutti!

La Regione Lombardia inserisce anche i lavoratori autonomi tra i destinatari della Dote Formazione, ma soltanto con riferimento a: Imprenditori titolari di piccole imprese (da 1 a 49 dipendenti) che hanno intrapreso un’attività prima del 2009; Lavoratori autonomi di età non inferiore ai 40 anni che hanno intrapreso un’attività autonoma dopo essere stati espulsi dal […]

Leggi

Pensione delle donne e condizioni di lavoro al femminile

La rivista Una Città ha pubblicato gli interventi relativi al convegno “Età pensionabile e Welfare: ripensamenti e proposte“, organizzato da ACTA il 29 giugno 2009. Gli interventi sono scaricabili in formato .PDF qui Il Lavoro Invisibile (Prima parte convegno) con gli interventi di Piazza, Ponzellini e Gottardi; La pensione delle donne (Seconda parte convegno) con gli interventi di […]

Leggi

Ammortizzatori sociali per i professionisti autonomi?

Dialogo sulle protezioni sociali dei lavoratori professionali autonomi tra Romano Calvo e Anna Soru   La nostra situazione di professionisti ci rende per natura esclusi da qualsiasi forma di ammortizzatore sociale. E non vogliamo aggiungerci al coro di chi ci vorrebbe includere. Riteniamo infatti che, chi per scelta o per necessità ha deciso di fare […]

Leggi

ACTA replica al senatore Pietro Ichino

Nel recente dibattito sulle tutele del lavoro al femminile, i diritti associati alla maternità e le protezioni sociali per le lavoratrici svantaggiate, ACTA interviene con queste precisazioni: Oggi gli “svantaggi” legati al lavoro delle donne sono in gran parte legati: a un sistema di Welfare duale, che esclude tutte le lavoratrici non dipendenti da un’adeguata tutela […]

Leggi

Età pensionabile delle donne e Welfare di cura

ACTA partecipa a Convegno CISL “Età pensionabile delle donne e welfare di cura“. Venerdì 3 luglio alle 16, a Verona in Piazza Pozza 1 c/e Sala Ater ACTA riproporrà la proposta di riforma del sistema di Welfare presentata il 29 giugno. Scarica Invito e Programa (.PDF 1.4 MB).

Leggi

Convegno "Età pensionabile e nuovo Welfare"

Scarica l’Invito (.PDF). Durante il Convegno verrà presentata e discussa questa proposta di Riforma: Età pensionabile delle donne e riconoscimento del lavoro di cura Scarica dal sito ACTA la Proposta di Riforma (.PDF). Lo stesso documento si può prevelevare dai siti del CERP, Pietroichino.it e Nuovi Lavori. Dopo le elezioni si tornerà a parlare della necessità di equiparare […]

Leggi

Ammortizzatori sociali senza discriminazioni

Dal professor Innocenzo Cipolletta, che è stato direttore generale di Confindustria, oggi Presidente delle Ferrovie dello Stato, membro di vari Consigli d’Amministrazione, consigliere del CNEL e titolare di varie altre cariche nell’ambiente universitario, non possiamo certo aspettarci uno sguardo d’attenzione per il mondo del lavoro indipendente. Per lui, probabilmente, siamo soltanto delle “imprese abortite”, ma […]

Leggi
1 6 7 8