Argomenti

Articoli recenti

Sostieni ACTA

Fai valere i tuoi diritti di freelance! Sostieni Acta e assicurati un futuro lavorativo migliore grazie a vantaggi, convenzioni e maggiori tutele.

Blog: Fisco

Regime dei minimi: il nuovo farà rimpiangere il vecchio?

Sono state pubblicate le prime indiscrezioni sul nuovo regime dei minimi, che dovrebbe entrare in vigore nel 2015, in sostituzione dei regimi agevolati esistenti. Le novità dovrebbero essere (il condizionale è d’obbligo perché appunto sono solo indiscrezioni): l’applicazione di un’imposta sostitutiva di IRPEF e addizionali nella misura del 15%, invece di quella attuale al 5%; […]

Leggi

Delega fiscale: le richieste ACTA per i freelance

  • 27 Mag 2014
  • Di ACTA

La legge n. 23 dell’11 marzo 2014 conferisce al Governo una delega per la revisione del sistema fiscale, per renderlo “più equo, trasparente e orientato alla crescita”. Esso riprende un disegno di legge della passata legislatura (5291 del 2012) e definisce anche procedure e tempi di attuazione. I punti più significativi sono per i freelance sono […]

Leggi

Il dilemma dell'Irap, sarà sciolto dalla delega fiscale?

  • 30 Apr 2014
  • Di ACTA

Allo stato attuale un freelance non sa bene come comportarsi con l’IRAP, alcuni non pagano, con il rischio di un accertamento, altri pagano e chiedono ricorso. In un’inchiesta di Reportime i suggerimenti del nostro commercialista Alberto Acciaro La scarsa chiarezza accresce inutilmente il contenzioso fiscale. Fino a quando? Con la delega fiscale (legge n. 23  […]

Leggi

Per L’Espresso le partite IVA evadono a prescindere

In un fondo dal titolo “Renzi, perché non parli di evasione fiscale?”, pubblicato sul numero del 17 aprile 2014 de L’Espresso, il direttore della rivista Bruno Manfellotto, dopo essersi chiesto “perché Renzi non ha mai nominato fino a oggi quelle due magiche parole, evasione fiscale”, afferma: Parafrasando il Berlusconi trionfante dl 1994 potremmo dire che […]

Leggi

Un regime che deprime

In seguito al post sul jobs act pubblicato ieri, mi è stato fatto osservare che noi autonomi abbiamo già un sistema di agevolazione fiscale per i redditi più bassi, ovvero il (nuovo) regime dei contribuenti minimi. Mi è facile replicare, perchè è uno dei temi che avevo trattato nella presentazione al seminario dell’11 marzo. E’ […]

Leggi

Jobs act schiavo degli stereotipi: esclusi i freelance

In fondo ci eravamo un po’ illusi che un provvedimento per tutte le tipologie di lavoro (jobs act) avrebbe introdotto (finalmente) qualche beneficio anche per i freelance. Il seminario di martedì 11 marzo aveva iniziato ad aprirci gli occhi (dietro la cucina del jobs act di Sergio Bologna) e la conferenza stampa di Matteo Renzi […]

Leggi

Legge di stabilità: un compromesso tra vecchie corporazioni

La legge di stabilità ha suscitato molte critiche, per lo più concentrate sulla limitata entità delle misure di incentivazione. Ma ciò che è più discutibile è la scelta delle priorità, che riflette il solito mix di  interessi corporativi, ben radicati nel nostro paese. Tralasciando la sostituzione Trase/IMU, ci sono tre principali aree di intervento che […]

Leggi

Per la Camusso il futuro è alle nostre spalle

(ANSA) – ROMA, 23 SET – 2013 Bisogna redistribuire il reddito e ridurre le tasse sul lavoro dipendente e sulle pensioni: se la legge di stabilità non darà risposte in questo senso “non si potrà procedere che con la mobilitazione unitaria”. Così il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, che torna a sollecitare il governo […]

Leggi

L’Italia ha bisogno di fosforo: Anna Soru risponde alle critiche di Costanzo Ranci

  • 16 Lug 2013
  • Di ACTA

Dopo gli interventi di Dario Di Vico sul Corriere della Sera e di Roberto Ciccarelli sul Manifesto, anche Costanzo Ranci interviene sulla nostra piattaforma “L’Italia ha bisogno di fosforo.” E lo fa sulla Nuvola del Lavoro. Riportiamo alcuni stralci del suo post: … Acta propone la seguente soluzione. Distinguiamo, una volta per tutte, le P. […]

Leggi

L'altra faccia del lavoro. Proposte ACTA per la prossima legislatura.

  • 28 Gen 2013
  • Di ACTA

ACTA sottopone a tutti i candidati alle prossime elezioni politiche 5 punti programmatici per la valorizzazione del lavoro autonomo professionale e per una maggiore equità nei confronti delle nuove tipologie di lavoratori e chiede l’adesione alla campagna “Dica: no 33!” Un piano in 5 punti 1) Un impegno immediato a fermare l’aumento INPS. Dica: no33! […]

Leggi
1 2 3 4 11