Argomenti

Articoli recenti

Sostieni ACTA

Fai valere i tuoi diritti di freelance! Sostieni Acta e assicurati un futuro lavorativo migliore grazie a vantaggi, convenzioni e maggiori tutele.

Aree critiche delle tutele per la malattia

  • 13 Dic 2008
  • Di ACTA

Attualmente, con la legislazione in corso, le principali aree critiche del Diritto che tutela i lavoratori professionali autonomi nel periodo di malattia o infortunio sono legate al fatto che: la copertura riguardi per le Partite IVA soltanto la malattia ospedalizzata, non quella domiciliare, sebbene i contributi siano stati aumentati dello 0,22% proprio per coprire anche […]

Leggi

Come e perché è utile avere un "contratto"

  • 13 Dic 2008
  • Di ACTA

Per le prestazioni di lavoro autonomo professionale, a differenza per esempio della collaborazione a progetto, non è obbligatorio il ricorso al contratto scritto. La mancanza di un quadro normativo di riferimento rende particolarmente importante che ci sia un documento scritto e firmato dalle parti: Convenzione, Lettera di incarico, Ordine scritto. Questo documento, poiché è un […]

Leggi

Il punto su analisi e proposte di Riforma di Previdenza e Gestione Separata

  • 13 Dic 2008
  • Di ACTA

Il tema delle Pensioni è al centro delle nostre preoccupazioni. Da non esperti, per cercare di capire il futuro che ci attende, abbiamo iniziato a occuparcene sin dalla costituzione di ACTA. Il primo documento strutturato è del luglio 2007 (“Gestione Separata INPS: il sistema più iniquo della storia previdenziale italiana“), in cui tra l’altro, in […]

Leggi

Malattia, la mia storia personale

  • 01 Apr 2008
  • Di ACTA

Samanta Boni, del Consiglio Direttivo di ACTA, racconta una storia personale di infortunio tra i meandri della burocrazia (passando da sindacati e sportelli INPS) e la difficoltà di chi lavora da solo e senza protezioni sociali. Scarica il Racconto di Samanta Boni (.PDF).    

Leggi

Invalidità e lavoro autonomo, storia di una professionista

  • 30 Lug 2007
  • Di ACTA

Pubblichiamo la testimonianza di una giovane donna autonoma che evidenzia le voragini di un Welfare State costruito esclusivamente per i lavoratori dipendenti. Nell’agosto del 2004, all’età di 34 anni, ho avuto la conferma della patologia di cui ero affetta. Ero titolare di un’impresa artigiana che si occupava di restauri, lavorando anche sui cantieri, non avevo […]

Leggi
1 115 116