Argomenti

Articoli recenti

Sostieni ACTA

Fai valere i tuoi diritti di freelance! Sostieni Acta e assicurati un futuro lavorativo migliore grazie a vantaggi, convenzioni e maggiori tutele.

Rimborso IRAP. Un altro successo.

17 Marzo 2012 Fisco, Vita da freelance

Riceviamo e volentieri pubblichiamo la mail di un socio

L’anno scorso ho cominciato a sentir parlare – grazie ad ACTA – di rimborso IRAP. Ho chiesto un po’ in giro e ho trovato una situazione del tutto “italiana”. Nessuna certezza, solo confusione; chi “ma figurati, lascia perdere”, chi “non ne so niente, …. do tutto al mio commercialista, ci pensa lui..”, ma anche chi “io?….mai pagata”.
E allora mi sono detto che valeva la pena tentare e già dopo il primo colloquio con il commercialista “suggeritomi” da ACTA ho cominciato a nutrire qualche speranza in più.
In breve tempo ho messo insieme la documentazione da allegare al ricorso.
Dopo 5 mesi, proprio quando stavamo preparando il ricorso alla Commissione Tributaria, ecco arrivare inattesa la comunicazione dall’Agenzia delle Entrate: l’istanza di rimborso per gli anni 2006 e 2008 era stata accolta.
Ho contattato quindi il Call Center dell’Agenzia delle Entrate per avere conferma che avrei avuto il rimborso anche per gli anni 2007 e 2009. Per il 2010 l’Agenzia delle Entrate ancora deve deliberare, ma se tanto mi da tanto ……
Adesso non mi rimane che preparare l’istanza di rimborso IRAP per il 2011 visto che in attesa dell’esito del ricorso l’ho già pagata e comunicare al mio commercialista che non ho più intenzione di pagare l’IRAP da ora in avanti per poi chiederne il rimborso. Non ho avuto “certificazioni” al riguardo ma il fatto che la mia istanza sia sta accolta credo che sia sufficiente.
Sono doppiamente soddisfatto perché oltre ad una mattinata all’Agenzia delle Entrate per presentare l’istanza ed un’altra a raccogliere i vari F24 fatti in questi anni, non posso dire che è stato “faticoso”; anche il compenso del commercialista mi è sembrato del tutto congruo.
Forse la mia è stata un esperienza fin troppo fortunata, però l’invito è a provarci.
Simone Santucci

ACTA

ARTICOLI CORRELATI

5 Commenti

  1. Informatico

    Sono un consulente informatico in una città medio grande del nord, il mio commercialista non mi ha mai (giustamente) fatto pagare l’IRAP adducendo che il tipo di attività non prevede “stabile organizzazione”. Se lavorate di concetto smettete di pagare l’IRAP perché anche tra i commercialisti è ormai prassi non farla pagare per chi fa questo genere di consulenze.

    17 Mar 2012
  2. Manuel

    @Informatico

    Ma per chi utilizza l’appartamento in modo “promiscuo”? Non potrebbe essere considerato come una stabile organizzazione?

    Il tuo caso com’è?

    PS
    Anch’io sono un consulente informatico.

    18 Mar 2012
  3. emaccio

    @manuel

    anche io avevo la stessa domanda e situazione… consulente informatico ed appartamento in uso promiscuo

    @informatico; @acta
    è possibile avere indicazioni su un commercialista decente! ho appena pagato l’irap del 2008! 🙁

    grazie ad ACTA per il lavoro che fa per tutti noi

    18 Mar 2012
  4. Cristina Zanni

    Per i soci Acta sono attive alcune convenzioni con commercialisti, scrivete pure al sito per maggiori informazioni.

    20 Mar 2012
  5. Mauro

    Non vorrei smorzare l’ entusiasmo, ma anch’io ho fatto richiesta di rimborso alla AE e per tutta risposta mi è pervenuta dalla AE tutta una lista di documentazione ( copia registro fatture di acquisto, fatturedi acquisto, compensi, consumi, spese documentate, etc.. )da presentare.
    Tieni presente che io ho già una sentenza favorevole della Commissione Tributaria e sono in attesa DA MESI di ricevere un precedente rimborso per lo stesso motivo.

    Faccio notare l’ ASSURDITA’ della richiesta di AE, dato che non deve controllare nulla, perchè il rimborso IRAP è relativo ad un importo già pagato e di cui chiedo la restituzione !

    Inoltre faccio notare che nei documenti ufficiali di AE ( sito compreso )non compaiono mai due cose :
    – i termini temporali entro i quali vi verrà versato il rimborso
    – l’ elenco dei documenti che dovrete presentare ( e fate attenzione, perchè vi possono chiedere documenti ben più vecchi di 5 anni ! )

    Infine tenete presente che in questi casi esiste un GARANTE DEL CONTRIBUENTE ( vedere sito della propria regione ).

    29 Mar 2012

Lascia un commento

Rimborso IRAP. Un altro successo.

di ACTA tempo di lettura: 1 min
5