Argomenti

Articoli recenti

Sostieni ACTA

Fai valere i tuoi diritti di freelance! Sostieni Acta e assicurati un futuro lavorativo migliore grazie a vantaggi, convenzioni e maggiori tutele.

Blog: contributi

Fa bio. Canto del freelance errante

  • 15 Feb 2019
  • Di ACTA

Pubblichiamo la poesia che il nostro consigliere Fabio Massi ha scritto di getto una domenica pomeriggio dopo l’introduzione della Flat Tax nella legge di Bilancio 2019. Simulare o non simulare… la pensione INPS? Ai posteri l’ardua sentenza. Nel frattempo meglio sperare che i calcoli siano errati e condividere l’amara scoperta tra colleghi freelance, ridendoci sopra. […]

Leggi

In pensione con “Quota 100”? Non per i freelance

Pur se in ritardo rispetto agli sbandierati tempi di marcia, entrerà presto in vigore uno dei provvedimenti annunciati con i più sonori squilli di tromba da parte del governo: la possibilità di raggiungere il requisito pensionistico con la cosiddetta “quota 100”, ossia con il raggiungimento di almeno 62 anni di età anagrafica e almeno 38 […]

Leggi

Freelance: abbiamo fatto tutto il possibile? E ora?

  • 22 Dic 2014
  • Di ACTA

Carissimi soci e simpatizzanti, le ultime decisioni del Governo hanno giustamente sollevato una grande indignazione in tutti noi. Molti di voi ci propongono diverse forme di protesta. Innanzitutto serve una riflessione. Abbiamo fatto tutto ciò che potevamo? Noi che gestiamo a titolo volontario l’associazione onestamente vi possiamo assicurare di aver fatto moltissimo rispetto alle risorse […]

Leggi

Gestione separata: approvato maxi emendamento, nessun blocco dei contributi

  • 20 Dic 2014
  • Di ACTA

Durante la notte, poco prima delle 5 di oggi il Senato ha approvato con voto di fiducia il maxiemendamento alla legge di Stabilità proposto dal governo. Il provvedimento ora dovrà passare alla Camera per l’approvazione definitiva, ma non ci saranno cambiamenti ulteriori. Il maxiemendamento approvato non contiene alcuna modifica riguardo all’aumento dei contributi INPS per gli iscritti alla Gestione […]

Leggi

#siamorotti: in azione contro l'INPS al 33%

  • 02 Dic 2014
  • Di ACTA

I giochi non sono ancora fatti: l’aumento dell’aliquota INPS può ancora essere fermato con un emendamento in Commissione Bilancio del Senato. Per questo Acta, Alta Partecipazione e Confassociazioni indicono #siamorotti, un’azione per rompere il silenzio e portare alla ribalta l’assurdità dell’aumento al 33% della nostra aliquota INPS. #siamorotti perché questo Governo parla del nuovo, ma […]

Leggi

Firma anche tu insieme ad ACTA per vedere riconosciuti i tuoi diritti

  • 21 Gen 2013
  • Di ACTA

L’INPS continua a fare orecchie da mercante. Da più di un anno ormai, con la Legge 6 dicembre 2011, la malattia domiciliare e i congedi parentali sono stati estesi anche a noi lavoratori autonomi liberi professionisti iscritti alla Gestione Separata, ma l’INPS fa finta di non saperlo o comunque non sembra avere la minima intenzione […]

Leggi

Molti lavoratori non si rendono conto che rischiano la povertà in vecchiaia

E’ questo il grido di allarme lanciato dalla Bild in Germania – ripreso da Il Fatto Quotidiano nell’articolo Previdenza, la Germania lancia l’allarme sulle pensioni della classe media, dove si calcola che un lavoratore che guadagna 2.500 euro al mese andrà in pensione nel 2030 con 688 euro al mese. Ma in Italia invece cosa succederà? Temistocle […]

Leggi

Diritto d'autore: nessun contributo e nessuna pensione. E' ciò che tutti vorremmo?

L’abbiamo spesso pensato e dichiarato: sarebbe molto meglio tenerci i soldi che versiamo all’INPS, che comunque non ci garantiranno una pensione decente. Alcuni di noi hanno questa possibilità! Sono coloro che svolgono attività dell’ingegno di carattere creativo rientranti nel regime del diritto d’autore. Ma sembra che non sempre sia un reale vantaggio. Un interessante e accurato articolo pubblicato […]

Leggi

La prossima volta cercate di nascere dipendenti

È passato da poco il 30 novembre, innominabile data-boia: coincide infatti con la scadenza del versamento del secondo acconto – perentorio, non rateizzabile –  di tasse e contributi. E che contributi! Per i professionisti non ordinistici siamo giunti, si sa, al 26,72%. Un drenaggio insostenibile (dal punto di vista del prelievo subìto), ancorché insufficiente alla […]

Leggi

L'aumento dei contributi distrugge il nuovo lavoro autonomo

Siamo molto preoccupati, si parla di nuovi aumenti della contribuzione INPS Gestione Separata. Non pensavamo fosse possibile, essendo già aumentati vertiginosamente in 15 anni (dal 10% al 26,72%), e perché sono i più elevati contributi previdenziali pagati dai lavoratori autonomi (commercianti e artigiani pagano intorno al 20%, professionisti con casse private il 12-14%). Invece, in più di […]

Leggi
1 2