Home » Archivio

Articoli pubblicati nella categoria "Previdenza"

Appelli e Lettere, Leggi e Norme, Politiche del lavoro, Previdenza, Primo Piano »

| 5 aprile 2012 | 65 COMMENTI | LETTO: 28.277 VOLTE | SHORT URL |

“Il Disegno di Legge recante disposizioni in materia di riforma del mercato del lavoro in una prospettiva di crescita” … decreta la morte dei lavoratori indipendenti con partita IVA.
E’ stato reso pubblico in queste ore il testo integrale del DDL sulla riforma del mercato del lavoro e le paure sono ormai una certezza: un’impostazione che riconosce solo il lavoro dipendente e quello “atipico” cancella la realtà del lavoro indipendente e lo condanna alla morte. Almeno per due motivi.
Contribuzione pensionistica INPS dal 27 al 33% entro il 2018!
Il DDL prevede ...


Autore:

Previdenza, Primo Piano »

| 4 aprile 2012 | 9 COMMENTI | LETTO: 5.898 VOLTE | SHORT URL |

Ecco il Disegno di Legge per la Riforma del Mercato del Lavoro (.PDF in download) tanto atteso. Altro che interesse per le Partite IVA, le aliquote INPS passeranno al 33% entro il 2018. Si legge: 
Art. 36 (Aumento contributivo lavoratori iscritti Gestione separata di cui all'articolo 2, comma 26, della legge n. 335 del 1995)
1. All’articolo 1, comma 79, della legge 24 dicembre 2007, n. 247, al primo periodo le parole “e in misura pari al 26 per cento a decorrere dall’anno 2010” sono sostituite dalle seguenti: “, in misura pari al ...


Autore:

Previdenza »

| 26 marzo 2012 | UN COMMENTO | LETTO: 3.795 VOLTE | SHORT URL |

Nella puntata di Report di ieri, 25 marzo, un ampio servizio curato da Bernardo Iovene dal titolo "pensione asociale" mette in luce in maniera inedita le iniquità della gestione separata, la fortissima crescita delle aliquote, che non consente alcuna pensione aggiuntiva, e la povertà delle pensioni attese, frutto di un contributivo avaro, che restituisce meno di ciò che prende, perché paga i privilegi concessi ad altre categorie. Da non perdere l'intervista all'ex Ministro Damiano che dopo aver riconosciuto di aver sbagliato ad aumentare i nostri contributi di quasi 9 punti ...


Autore:

Pensione »

| 26 febbraio 2012 | 2 COMMENTI | LETTO: 1.336 VOLTE | SHORT URL |

La pubblicazione dei patrimoni dei ministri consente di gettare uno sguardo più approfondito su alcune fra le maggiori distorsioni del sistema pensionistico.
Non mi riferisco ai 500.000 e passa euro di pensione annua incassata dal sottosegretario che ha fatto una brillante carriera nell’amministrazione pubblica. L’enormità è tale che non c’è bisogno di alcun commento e poi penso – spero – che il numero di queste enormità sia limitato e quindi, in quanto tale, non incide profondamente sulla spesa pensionistica.
Quello che mi ha colpito è il caso del pensionato ministro – non ...


Autore:

Diritti, Fisco, Politiche del lavoro, Previdenza, Primo Piano »

| 23 febbraio 2012 | 22 COMMENTI | LETTO: 2.879 VOLTE | SHORT URL |

Abbiamo preparato una proposta con cui partecipiamo al dibattito sulla Riforma del Mercato del Lavoro, portando il punto di vista del lavoro autonomo professionale. Nell'attuale discussione intorno all'introduzione di nuove norme a tutela del lavoro è assente una rappresentanza che porti la voce dei freelance. Noi siamo convinti che sia indispensabile e per questo mettiamo sul tavolo un Proposta ACTA, nella speranza che venga presa in considerazione dal Ministro del Lavoro e che serva a migliorare le condizioni di migliaia di lavoratori non rappresentati oggi dalle parti sociali.
I punti cruciali sono il riconoscimento della ...


Autore:

In evidenza, Politiche del lavoro, Previdenza, Primo Piano, Rappresentanza »

| 17 febbraio 2012 | 8 COMMENTI | LETTO: 1.943 VOLTE | SHORT URL |

L'altro ieri sul Corriere Ichino poneva la domanda: "quanto costa la garanzia del posto fisso al singolo e alla collettività?". La questione ci riguarda direttamente, visto che di questo costo i lavoratori professionisti rappresentati da ACTA se ne fanno carico in maniera diretta e personale. Su questo si potrà e dovrà, prima o poi, aprire un dialogo.
Ma quello che è indiscutibile sono i costi degli errori - inutili e dannosi per noi e per tutto il Paese - di chi è chiamato a legiferare e ad amministrare la cosa pubblica.
Due ...


Autore:

Appelli e Lettere, Pensione »

| 23 gennaio 2012 | 3 COMMENTI | LETTO: 3.264 VOLTE | SHORT URL |

Ieri è apparsa questa lettera sul Corriere della Sera:
Scrivo riguardo alle nuove norme fiscali, che ci dicono essere “eque”, sulla gestione separata e sugli amministratori di società di capitale.
Siamo 3 soci/amministratori/lavoratori di 57 anni di una società che dopo aver avuto 4 dipendenti in cassa integrazione in deroga per quasi tutto il 2011, il 31 dicembre 2011 siamo stati costretti a licenziarli perché da tempo non abbiamo più il lavoro.
Nel 1995, con la riforma delle pensioni, fu creata la gestione separata per chi, come noi, non aveva un fondo per ...


Autore:

Leggi e Norme, Previdenza »

| 20 gennaio 2012 | 5 COMMENTI | LETTO: 1.692 VOLTE | SHORT URL |

Per assicurare la copertura finanziaria degli emendamenti sulle pensioni a favore dei lavoratori esodati (che hanno firmato degli accordi collettivi di incentivo all'esodo) e precoci (coloro che lasceranno il lavoro con 42 anni di anzianità, prima di avere compiuto i 62 anni d'età) i relatori del decreto milleproroghe hanno presentato un emendamento che prevede un ritocco delle aliquote contributive dei lavoratori autonomi (aumenteranno a regime nel 2016 di altri 0,15 punti percentuali).
Riporta il sole24ore in un articolo di Nicoletta Cottone:
Con effetto dal primo gennaio 2013, si legge, le aliquote contributive ...


Autore:

Pensione »

| 16 gennaio 2012 | UN COMMENTO | LETTO: 3.621 VOLTE | SHORT URL |

La nostra pensione contributiva annua sarà data dall’ammontare dei contributi versati, rivalutati sulla base dell’inflazione e della crescita del PIL (ahinoi!), moltiplicato per un numerino, il coefficiente di trasformazione. Ad esempio, se considero una persona di 65 anni con un montante pensionistico rivalutato di 100.000 euro, la pensione che spetterebbe attualmente è 100.000 x 5,62 , ovvero 5.620 euro annue al lordo delle imposte.
Il coefficiente di trasformazione non è sempre lo stesso, ma aumenta all’aumentare dell’età in cui si lascia il lavoro (lo stesso montante di 100.000 euro produrrebbe una pensione annua di 4.798 ...


Autore:

Politiche del lavoro, Previdenza, Rappresentanza »

| 13 gennaio 2012 | Commenti disabilitati | LETTO: 1.201 VOLTE | SHORT URL |

Sul Corriere della Sera di oggi un articolo di Dario Di Vico dal titolo “Il mondo delle partite IVA trascurato dal governo tecnico” rilancia la nostra richiesta di partecipare alle consultazioni sulla riforma del mercato del lavoro, riprendendo alcuni punti di un mio post pubblicato qualche giorno fa sul blog la nuvola del lavoro (Le ipotesi di riforma del mercato del lavoro dimenticano (ancora) le partite Iva).
Un tema sempre più urgente dal momento che si profila una pericolosa convergenza tra le richieste del sindacato, che continua a proporre la ...


Autore: