Home » Archivio

Articoli pubblicati nella categoria "Previdenza"

Diritti, Fisco, Politiche del lavoro, Previdenza, Primo Piano »

| 23 febbraio 2012 | 22 COMMENTI | LETTO: 2.876 VOLTE | SHORT URL |

Abbiamo preparato una proposta con cui partecipiamo al dibattito sulla Riforma del Mercato del Lavoro, portando il punto di vista del lavoro autonomo professionale. Nell'attuale discussione intorno all'introduzione di nuove norme a tutela del lavoro è assente una rappresentanza che porti la voce dei freelance. Noi siamo convinti che sia indispensabile e per questo mettiamo sul tavolo un Proposta ACTA, nella speranza che venga presa in considerazione dal Ministro del Lavoro e che serva a migliorare le condizioni di migliaia di lavoratori non rappresentati oggi dalle parti sociali.
I punti cruciali sono il riconoscimento della ...


Autore:

In evidenza, Politiche del lavoro, Previdenza, Primo Piano, Rappresentanza »

| 17 febbraio 2012 | 8 COMMENTI | LETTO: 1.943 VOLTE | SHORT URL |

L'altro ieri sul Corriere Ichino poneva la domanda: "quanto costa la garanzia del posto fisso al singolo e alla collettività?". La questione ci riguarda direttamente, visto che di questo costo i lavoratori professionisti rappresentati da ACTA se ne fanno carico in maniera diretta e personale. Su questo si potrà e dovrà, prima o poi, aprire un dialogo.
Ma quello che è indiscutibile sono i costi degli errori - inutili e dannosi per noi e per tutto il Paese - di chi è chiamato a legiferare e ad amministrare la cosa pubblica.
Due ...


Autore:

Appelli e Lettere, Pensione »

| 23 gennaio 2012 | 3 COMMENTI | LETTO: 3.261 VOLTE | SHORT URL |

Ieri è apparsa questa lettera sul Corriere della Sera:
Scrivo riguardo alle nuove norme fiscali, che ci dicono essere “eque”, sulla gestione separata e sugli amministratori di società di capitale.
Siamo 3 soci/amministratori/lavoratori di 57 anni di una società che dopo aver avuto 4 dipendenti in cassa integrazione in deroga per quasi tutto il 2011, il 31 dicembre 2011 siamo stati costretti a licenziarli perché da tempo non abbiamo più il lavoro.
Nel 1995, con la riforma delle pensioni, fu creata la gestione separata per chi, come noi, non aveva un fondo per ...


Autore:

Leggi e Norme, Previdenza »

| 20 gennaio 2012 | 5 COMMENTI | LETTO: 1.692 VOLTE | SHORT URL |

Per assicurare la copertura finanziaria degli emendamenti sulle pensioni a favore dei lavoratori esodati (che hanno firmato degli accordi collettivi di incentivo all'esodo) e precoci (coloro che lasceranno il lavoro con 42 anni di anzianità, prima di avere compiuto i 62 anni d'età) i relatori del decreto milleproroghe hanno presentato un emendamento che prevede un ritocco delle aliquote contributive dei lavoratori autonomi (aumenteranno a regime nel 2016 di altri 0,15 punti percentuali).
Riporta il sole24ore in un articolo di Nicoletta Cottone:
Con effetto dal primo gennaio 2013, si legge, le aliquote contributive ...


Autore:

Pensione »

| 16 gennaio 2012 | UN COMMENTO | LETTO: 3.608 VOLTE | SHORT URL |

La nostra pensione contributiva annua sarà data dall’ammontare dei contributi versati, rivalutati sulla base dell’inflazione e della crescita del PIL (ahinoi!), moltiplicato per un numerino, il coefficiente di trasformazione. Ad esempio, se considero una persona di 65 anni con un montante pensionistico rivalutato di 100.000 euro, la pensione che spetterebbe attualmente è 100.000 x 5,62 , ovvero 5.620 euro annue al lordo delle imposte.
Il coefficiente di trasformazione non è sempre lo stesso, ma aumenta all’aumentare dell’età in cui si lascia il lavoro (lo stesso montante di 100.000 euro produrrebbe una pensione annua di 4.798 ...


Autore:

Politiche del lavoro, Previdenza, Rappresentanza »

| 13 gennaio 2012 | Commenti disabilitati | LETTO: 1.201 VOLTE | SHORT URL |

Sul Corriere della Sera di oggi un articolo di Dario Di Vico dal titolo “Il mondo delle partite IVA trascurato dal governo tecnico” rilancia la nostra richiesta di partecipare alle consultazioni sulla riforma del mercato del lavoro, riprendendo alcuni punti di un mio post pubblicato qualche giorno fa sul blog la nuvola del lavoro (Le ipotesi di riforma del mercato del lavoro dimenticano (ancora) le partite Iva).
Un tema sempre più urgente dal momento che si profila una pericolosa convergenza tra le richieste del sindacato, che continua a proporre la ...


Autore:

Previdenza, Rappresentanza, Sindacati »

| 19 dicembre 2011 | UN COMMENTO | LETTO: 5.480 VOLTE | SHORT URL |

Con l’approvazione della Camera, la tanto contestata manovra “Salva Italia” è passata.
Il dettaglio delle conseguenze sulla nostra condizione di professionisti autonomi, li potremo analizzare e spiegare con calma nelle vacanze di Natale, appena disponibile il testo definitivo e le circolari applicative.
In ogni caso si conferma una botta molto salata e non soltanto a causa degli aspetti pensionistici.
In realtà la nostra categoria è già stata oggetto di tante manovre precedenti, non ultima quella di Agosto che aveva portato l’aliquota contributiva al 27,72%.
Tuttavia con questa manovra saremo colpiti anche in quanto cittadini, ...


Autore:

In evidenza, Leggi e Norme, Pensione, Previdenza »

| 6 dicembre 2011 | 43 COMMENTI | LETTO: 43.670 VOLTE | SHORT URL |

Le nuove norme pensionistiche che hanno conquistato spazio sulla stampa sono naturalmente quelle più poderose: la stretta sulle pensioni di anzianità, il blocco della rivalutazione delle pensioni superiori a 960 euro, la brusca parificazione dell’età pensionabile tra donne e uomini.
Quanto incideranno sugli iscritti alla gestione separata?
In generale possiamo dire che la nostra situazione è talmente svantaggiosa che queste misure, certamente pesanti per altre categorie di lavoratori, influiscono relativamente poco sulla maggior parte di noi.
La stretta sulle pensioni di anzianità non avrà alcun effetto su collaboratori e professionisti della gestione separata, che di fatto ne ...


Autore:

Previdenza, Primo Piano »

| 13 novembre 2011 | 20 COMMENTI | LETTO: 3.480 VOLTE | SHORT URL |

La legge di stabilità è stata approvata.
I contributi previdenziali degli iscritti alla Gestione Separata sono aumentati dell’1% per permettere lo sgravio di quelli  sull’apprendistato. 
Un provvedimento del tutto ingiustificato, che accentua la distanza tra il nostro peso contributivo e quello sostenuto da tutti gli altri lavoratori, come evidenziato nel grafico qui a fianco.
Da tanto tempo evidenziamo l’iniquità del nostro trattamento previdenziale, che ci costringe a versare molto più degli altri lavoratori autonomi e anche più dei dipendenti (se utilizziamo lo stesso metodo di calcolo) , che non ci lascia margini per ...


Autore:

Leggi e Norme, Previdenza, Primo Piano »

| 7 novembre 2011 | 5 COMMENTI | LETTO: 2.349 VOLTE | SHORT URL |

Assistiamo all'ennesimo utilizzo della Gestione Separata per fare cassa. E’ ingiusto :

 perché si interviene in un periodo di crisi che é particolarmente duro per chi, come noi, deve garantire la flessibilità del mercato del lavoro (in tempi di recessione la flessibilità é a senso unico e significa tagli). Tutti noi abbiamo sperimentato una riduzione dei compensi e del reddito, molti hanno dovuto chiudere;
perché la nostra categoria é stata già duramente colpita dall'eliminazione del regime dei contribuenti minimi e, in molti casi, anche dall'aumento dell'iva;
perché si conferma l'iniquità di un modus ...


Autore: