Argomenti

Articoli recenti

Sostieni ACTA

Fai valere i tuoi diritti di freelance! Sostieni Acta e assicurati un futuro lavorativo migliore grazie a vantaggi, convenzioni e maggiori tutele.

Blog: Fisco

Boeri, affacciati! 24 aprile anche Acta alla sede INPS dell'EUR

  • 16 Apr 2015
  • Di ACTA

  È ora di alzare la testa, è giunto il momento di agire! Il 24 aprile dalle ore 9:30 ci incontreremo sotto la sede centrale dell’INPS, all’Eur, per raccontare le nostre storie ed incrociare le nostre lotte. Sarà lo Speakers’ Corner di tutt* coloro che si battono per una previdenza equa, una fiscalità sostenibile, un welfare universale. […]

Leggi

Legge di stabilità: 800 milioni per le partite IVA, ma nulla per i freelance!

Ho finalmente potuto esaminare la versione ufficiale della legge di stabilità e i suoi allegati. Sono confermate le anticipazioni del sole 24 ore sui termini di applicazione del regime dei minimi, commentato nel precedente post: c’è un deciso ampliamento della soglia di fatturato che definisce l’appartenenza al regime dei minimi per alcune categorie (soprattutto commercianti […]

Leggi

Nuovo regime dei minimi: una beffa per i freelance?

Mi ritrovo ancora una volta a parlare del nuovo regime dei minimi, senza aver avuto la possibilità di accedere al testo completo della legge, sulla base di un documento provvisorio e delle indiscrezioni pubblicate dal Sole 24 ore, che fanno riferimento agli introvabili (per me) allegati, necessari a comprendere i meccanismi di applicazione. Non sono […]

Leggi

Legge di stabilità? Per le partite IVA pochi soldi e molte incertezze

Nella conferenza stampa di mercoledì sera il Ministro del Consiglio ha presentato le principali misure della legge di stabilità, tra cui 800 milioni per le partite Iva. Chi ha come partita Iva un basso livello di reddito avrà un regime forfettario. Intendiamo quelle che stanno sotto i 15 mila euro. Abbiamo stanziato 800 milioni per […]

Leggi

Regime dei minimi: il nuovo farà rimpiangere il vecchio?

Sono state pubblicate le prime indiscrezioni sul nuovo regime dei minimi, che dovrebbe entrare in vigore nel 2015, in sostituzione dei regimi agevolati esistenti. Le novità dovrebbero essere (il condizionale è d’obbligo perché appunto sono solo indiscrezioni): l’applicazione di un’imposta sostitutiva di IRPEF e addizionali nella misura del 15%, invece di quella attuale al 5%; […]

Leggi

Delega fiscale: le richieste ACTA per i freelance

  • 27 Mag 2014
  • Di ACTA

La legge n. 23 dell’11 marzo 2014 conferisce al Governo una delega per la revisione del sistema fiscale, per renderlo “più equo, trasparente e orientato alla crescita”. Esso riprende un disegno di legge della passata legislatura (5291 del 2012) e definisce anche procedure e tempi di attuazione. I punti più significativi sono per i freelance sono […]

Leggi

Il dilemma dell'Irap, sarà sciolto dalla delega fiscale?

  • 30 Apr 2014
  • Di ACTA

Allo stato attuale un freelance non sa bene come comportarsi con l’IRAP, alcuni non pagano, con il rischio di un accertamento, altri pagano e chiedono ricorso. In un’inchiesta di Reportime i suggerimenti del nostro commercialista Alberto Acciaro La scarsa chiarezza accresce inutilmente il contenzioso fiscale. Fino a quando? Con la delega fiscale (legge n. 23  […]

Leggi

Per L’Espresso le partite IVA evadono a prescindere

In un fondo dal titolo “Renzi, perché non parli di evasione fiscale?”, pubblicato sul numero del 17 aprile 2014 de L’Espresso, il direttore della rivista Bruno Manfellotto, dopo essersi chiesto “perché Renzi non ha mai nominato fino a oggi quelle due magiche parole, evasione fiscale”, afferma: Parafrasando il Berlusconi trionfante dl 1994 potremmo dire che […]

Leggi

Un regime che deprime

In seguito al post sul jobs act pubblicato ieri, mi è stato fatto osservare che noi autonomi abbiamo già un sistema di agevolazione fiscale per i redditi più bassi, ovvero il (nuovo) regime dei contribuenti minimi. Mi è facile replicare, perchè è uno dei temi che avevo trattato nella presentazione al seminario dell’11 marzo. E’ […]

Leggi

Jobs act schiavo degli stereotipi: esclusi i freelance

In fondo ci eravamo un po’ illusi che un provvedimento per tutte le tipologie di lavoro (jobs act) avrebbe introdotto (finalmente) qualche beneficio anche per i freelance. Il seminario di martedì 11 marzo aveva iniziato ad aprirci gli occhi (dietro la cucina del jobs act di Sergio Bologna) e la conferenza stampa di Matteo Renzi […]

Leggi
1 2 3 10