Acta l'associazione dei freelance

Fregosi vs INPS: si deciderà dopo lo Statuto del Lavoro Autonomo

| 28 giugno 2016 | LETTO: 167 VOLTE | NESSUN COMMENTO | Autore: | SHORT URL |

Oggi 28 giugno 2016 si è tenuta a Grosseto l'udienza che vede Daniela Fregosi, in arte AfroditeK, difendere le ragioni della sua causa contro l'INPS, assistita dall'avvocata Lara Aranzulla e sostenuta da oltre 100.000 cittadini italiana hanno firmato la sua petizione.

Questa la dichiarazione di Daniela e della sua avvocata:

"La seconda udienza è stata gestita dal dott. Mezzaluna che ha sostituito recentemente il precedente giudice (dott.ssa Casoli). Trattandosi di una causa complessa, delicata e senza precedenti il giudice ha ritenuto opportuno scadenzarla in un tempo sufficientemente lungo (anno 2017). Forse il fatto che in questo momento il Senato stia analizzando in Commissione Lavoro il testo dello Statuto dei lavoratori autonomi, che contiene nelle parti dedicate alla tutela della malattia ben 2 richieste provenienti dalla nostra Petizione, potrebbe essere stato elemento sostanziale per la decisione di uno studio approfondito della causa."

Come ha fatto dal primo momento, Acta sostiene e sosterrà le motivazioni che sostanziano il contenzioso:

  1. che al finanziamento di un onere debba corrispondere un'indennità, mentre non è stato così in passato per la malattia del lavoratore autonomo con partiva Iva (a cui il versamento contributivo è stato richiesto a prescindere);
  2. che una malattia grave, evento involontario paragonabile ad un evento calamitoso, non può essere trascurato ai fini contributivi;
  3. che i 61 giorni totali nell'arco dell'anno solare sono un periodo insufficiente per un lavoratore autonomo che si ammala gravemente.

Tutte motivazioni che sono fatte proprie dal nuovo Statuto del Lavoro Autonomo.

 

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Add to favorites
  • Email

Commenti chiusi