Acta l'associazione dei freelance

#AdessoBusta: dov'è la busta arancione INPS per noi freelance?

| 5 maggio 2015 | LETTO: 506 VOLTE | 4 COMMENTI | Autore: | SHORT URL |

video-sam-busta-arancione-inps

Dal 1° maggio 2015 l'INPS ha reso disponibile sul proprio sito un nuovo servizio, denominato “La mia pensione”.

Si tratta dell’iniziativa che nel gergo degli addetti ai lavori prende il nome di “busta arancione”, ossia la possibilità concessa ai lavoratori di stimare il “quando” e soprattutto il “quanto” della loro futura pensione. Il tutto, ovviamente, sulla base delle regole oggi in vigore e assumendo alcune ipotesi di fondo, necessarie per il calcolo delle future prestazioni.

La “busta arancione”, prevista formalmente sia dalla “Riforma Dini” del 1995, sia dalla “Riforma Fornero” del 2012, registra un colpevole ritardo rispetto a molti altri paesi europei,  più che per le difficoltà tecniche, soprattutto per il timore che ha avuto la politica dal 1995 ad oggi di comunicare ai cittadini dati “scomodi” rispetto alle loro attese previdenziali.

Più volte annunciata, ma sempre rinviata, diventa ora realtà, ma non per tutti il calendario è stato rispettato.

Secondo quanto promesso in fase di presentazione e quanto riportato nello stesso sito, da tale data il servizio avrebbe dovuto interessare tutti i:

lavoratori con contribuzione versata al Fondo Pensioni Lavoratori Dipendenti, alle Gestioni Speciali dei Lavoratori Autonomi (Artigiani e Commercianti,  Coltivatori diretti, coloni e mezzadri), e alla Gestione separata  

purché sotto i 40 anni di età, con almeno 5 anni di contributi versati all'attivo e in possesso del PIN per accedere ai servizi INPS online.

Abbiamo provato a verificare, ma il servizio in data 4 maggio non è disponibile per chi non ha ancora 40 anni se ha effettuato dei versamenti alla Gestione Separata, come mostra il video realizzato da una nostra socia.

Ci auguriamo siano solo problemi tecnici. Dopo tanti anni di attesa, vogliamo la busta!

Guarda la video registrazione dal sito INPS

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Add to favorites
  • Email

4 COMMENTI »