Acta l'associazione dei freelance

Gestione separata: approvato maxi emendamento, nessun blocco dei contributi

| 20 dicembre 2014 | LETTO: 6.477 VOLTE | 25 COMMENTI | Autore: | SHORT URL |

gestione separata dicaNo33_enzo-lo-re

Durante la notte, poco prima delle 5 di oggi il Senato ha approvato con voto di fiducia il maxiemendamento alla legge di Stabilità proposto dal governo. Il provvedimento ora dovrà passare alla Camera per l’approvazione definitiva, ma non ci saranno cambiamenti ulteriori.

Il maxiemendamento approvato non contiene alcuna modifica riguardo all'aumento dei contributi INPS per gli iscritti alla Gestione Separata.

Grazie davvero a tutti coloro che si sono mobilitati negli ultimi giorni, ma purtroppo i nostri appelli non sono stati ascoltati.

Dal 1 gennaio 2015 i contributi INPS per gli iscritti alla gestione separata aumenteranno al 29,72% o addirittura al 30,72% (non c'è chiarezza su questo punto).

Nessuna concessione anche con riferimento al regime dei minimi, dove la soglia di fatturato per i freelance, contrariamente a quanto avevamo inizialmente capito (e a quanto era stato anticipato da referenti politici e dalla stampa) non  è passata a 20.000 euro, ma è rimasta a 15.000 euro.

Insomma per i freelance ci sarà un aumento della pressione previdenziale ed un peggioramento del regime dei minimi. Tutto questo mentre, secondo il Ministro Padoan:

"con questa legge di stabilità, abbiamo messo in campo un significativo abbattimento delle tasse che ha pochi precedenti nella storia del Paese''.

ACTA però non si arrende! Da domani vi aiuteremo a individuare le diverse alternative esistenti, a valutarne tutti gli aspetti e a mettere in pratica le migliori strategie di sopravvivenza, anche attraverso incontri e seminari.

Allo stesso tempo continueremo a impegnarci per ‎ottenere quello che tutti dovrebbero avere, a fronte dei contributi versati, ovvero equa indennità di malattia, ammortizzatori in caso di disoccupazione/inoccupazione.

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Add to favorites
  • Email

25 COMMENTI »