Argomenti

Articoli recenti

Sostieni ACTA

Fai valere i tuoi diritti di freelance! Sostieni Acta e assicurati un futuro lavorativo migliore grazie a vantaggi, convenzioni e maggiori tutele.

Contributi Gestione Separata INPS: ultimo appello per fermare l'aumento!

Sulla nostra richiesta di blocco dell’aumento dei contributi della gestione separata è in corso l’esame degli emendamenti da parte della Commissione Bilancio del Senato.
Questo emendamento che avrebbe potuto salvare la situazione è stato ritenuto inammissibile.

gestione separata aumento contributi Senato

 

Oggi pomeriggio la Commissione concluderà l’esame degli emendamenti della Legge di Stabilità.

Non sappiamo quali spazi di manovra ci siano ancora, ma vogliamo farci sentire un’ultima volta prima di essere costretti a fuggire in massa dalla Gestione Separata.

Esprimiamo la nostra protesta tutti insieme, condividendo questo messaggio su Twitter, Facebook e via mail.

Twitter: scrivi a @SenatoStampa con hashtag #siamorotti e #dicano33

Facebook: tagga nel tuo messaggio @Senato della Repubblica

E-mail: scrivi al Presidente della Commissione Bilancio, Antonio Azzolini, antonio.azzollini@senato.it. Qui sotto un esempio:

“Aumenti INPS Gestione Separata. Perché tanto accanimento contro chi crea valore aggiunto e innovazione, contro chi sta provando a entrare o rimanere sul mercato del lavoro in questo momento così duro? Approvate gli emendamenti che fermano l’aumento dei nostri contributi o saremo costretti a chiudere la partita IVA, andare all’estero o trovare altre vie di fuga!”

 

ACTA
Nessun tag

ARTICOLI CORRELATI

12 Commenti

  1. marilena pasini

    @Senato della Repubblica

    18 Dic 2014
  2. marilena pasini

    @Senato della Repubblica
    “Aumenti INPS Gestione Separata. Perché tanto accanimento contro chi crea valore aggiunto e innovazione, contro chi sta provando a entrare o rimanere sul mercato del lavoro in questo momento così duro? Approvate gli emendamenti che fermano l’aumento dei nostri contributi o saremo costretti a chiudere la partita IVA, andare all’estero o trovare altre vie di fuga!”

    18 Dic 2014
  3. Gius

    scrivete scrivete, tanto non serve a niente, l’unica è lo sciopero fiscale!

    18 Dic 2014
  4. Margherita Vitulano

    E’ la Vostra ultima occasione per fermare questa ingiustizia,…
    Se passasse l’aumento di certo chiuderò la mia partita iva, già così come è difficile andare avanti.
    Paghiamo più degli altri, e tutto a nostro carico, per avere poco e niente in cambio, Riceveremo un pensione? E di quale importo? E se ci ammalassimo? E se ci lincenziassero ?Non abbiamo nessun paracadute noi….come fate solo a pensare che possiamo pagare ancora di più di quello che già paghiamo?
    Se noi tutti chiudessimo la partita iva per le casse dell’inps sarebbe un disastro.Pensateci quindi.

    18 Dic 2014
  5. Francesca R.

    Nel 2013 ho fatturato € 14.400 e SOLO DI INPS ho pagato € 4.000.
    Non si può andare avanti così!!!
    Sto seriamente considerando l’idea di fare la disoccupata, almeno non devo rovinarmi per pagare queste cifre allucinanti, vergognose, scandalose. SONO DEI DELINQUENTI!

    18 Dic 2014
  6. Christian73

    Direi che è finita!!! Scappiamo tutti dalla gestione separata così vedranno cosa hanno combinato. E le pensioni altrui… non le pagheremo più noi!!!

    18 Dic 2014
  7. claudio

    Questa e’ la goggia che ha fatto traboccare il vaso. E’ qualche anno che ho intenzione di chiudere la partita iva , dopo quasi 30 anni. Non ne posso piu’ solo stress, equitalia, multe, tasse insostenibili ormai al 70 % , tutto per pochi euro al mese con cui ci vivo a stento. No malattia, no ferie…etc etc. Mi direte ma sono solo 2 punti in piu’. Il problema e’ che se volete che si continui a lavorare e progredire in questo cazzo di paese dovete fare solo una cosa ..una terapia d’urto….portare le tasse al 20 % tutto compreso da pagare una sola volta all’anno senza anticipi e stronzate varie che vi siete inventati. Io comunque finalmente ho preso la decisione e con fine anno chiudero’ il rubinetto…vi daro’ quiello che vi spetta e arrivederci.. vado a fare il freelance all’estero. ciao e buona fortuna cara Italia

    19 Dic 2014
  8. Emiliano Martina

    Scusate ma non ci siamo proprio, le rivendicazione da fare sono altre!
    Bisogna lottare per abbattere il contributo INPS per i redditi inferiori a 15000 euro e non perdere tempo con questa inutile battaglia quando già il 28% è palesemente anticostituzionale e insostenibile. Dare battaglia sul fatto che la gestione separata non ci porterà mai ad una pensione, cavolo queste sono le cose importanti. Perché perdete tempo? E voi dovreste rappresentare il terziario avanzato?

    19 Dic 2014
  9. Gabriella Scarpelli

    Fatto. Tanto non servirà a niente. Dobbiamo riunirci e fare azioni visibili, come sit-in. Lo sciopero fiscale secondo me danneggerebbe solo noi che dovremmo pure pagare gli interessi!

    19 Dic 2014
  10. Francesco

    Qualcuno mi sa dire se chiudere la p. iva e riaprirla come artigiano (alla fin fine produco manufatti digitali) mi fa incorrere in possibili sanzioni?
    Se qualcuno ha info in merito…
    Grazie in anticipo

    19 Dic 2014
  11. Giontix

    Inviato.
    Inutile dire che questo governo è schierato contro di noi e non può che godere all’aumento della tassazione nei nostri confronti.
    Tutto va avanti nel silenzio.. ora cercherò con il commercialista una soluzione alternativa alla partita Iva, che chiaramente non è più sostenibile.. in Italia ormai è vietato gestirsi in autonomia!

    19 Dic 2014
  12. drchioatto

    e come si fa a scappare dalla gestione separata? si può? dove si va?

    19 Dic 2014

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi