Argomenti

Articoli recenti

Sostieni ACTA

Fai valere i tuoi diritti di freelance! Sostieni Acta e assicurati un futuro lavorativo migliore grazie a vantaggi, convenzioni e maggiori tutele.

DicaNo33: chiediamo il voto ai candidati PD. Pronti per il tweet bombing di venerdì!

Civati e Cuperlo ne accennano di striscio nei loro programmi. Il buon #matteorisponde non risponde proprio ai nostri tweet. L’obiettivo delle primarie PD è arrivare oltre i due milioni di elettori, mentre il nostro è arrivare a fermare l’aumento dell’aliquota INPS per la Gestione Separata e confermare anche alla Commissione Lavoro della Camera il blocco già deciso in Senato.

Questo venerdì lanciamo un tweet bombing verso i candidati del PD che domenica si confronteranno nelle primarie. E la tua partecipazione attiva è di vitale importanza.

Dalle 10. 00 in poi su Twitter e Facebook partiranno i nostri messaggi, non per sollecitare il voto e raggiungere “quota due milioni”, ma per avere il voto dei candidati alla nostra campagna #DicaNo33 ; sollecitare il loro appoggio alle rivendicazioni dei due milioni di partite IVA; aprire un confronto sulla nostra piattaforma l’Italia ha bisogno di fosforo.


Venerdì 6 dicembre alle 10.00 chiedi il voto a Civati, Cuperlo e Renzi:  lancia il tuo tweet #DicaNo33 !

ACTA

ARTICOLI CORRELATI

3 Commenti

  1. Federico

    Dopo il successo del blocco dei contributi per il 2014 dobbiamo continuare a fare in modo che i nostri temi siano al centro dell’agenda politica del nostro Paese. Aiutateci a tenere alta l’attenzione. Anche con un tweet. E poi iscrivetevi, partecipate in prima persona alle attività di ACTA, portate il vostro contributo di idee e valori: più siamo più contiamo!

    4 Dic 2013
  2. ugo

    Federico, condivido pienamente quello che dici.
    A ciascuno di noi ricordo il nostro motto: “SENZA DI TE NON C’E’ ACTA”

    4 Dic 2013
  3. paolo

    Se vi piace la risposta di Cesare Damiano che prima ha votato l’aumento delle aliquote, poi la sua sospensione ed ora lotta per le pensioni adeguate almeno al 60% dell’ultima retribuzione, avete il vero campione italiano della politica del galleggiante.
    Se ritenete che sia giusto avere una pensione adeguata a fronte di tasse eque, dovete richiedere la trasformazione della quota di cuneo fiscale rappresentata dall’IVA in aliquota contributiva. Altrimenti non ne uscirete mai da questo circolo vizioso.

    4 Dic 2013

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi