Argomenti

Articoli recenti

Sostieni ACTA

Fai valere i tuoi diritti di freelance! Sostieni Acta e assicurati un futuro lavorativo migliore grazie a vantaggi, convenzioni e maggiori tutele.

Contratti a progetto e partite Iva: lavoro a perdere

Presentato il Rapporto dell’Osservatorio dei Lavori dell’Associazione XX Maggio.

63 mila posti di lavoro persi in un anno fra i collaboratori a progetto e le partite iva iscritte alla Gestione Separata Inps, questi i dati emersi dalla presentazione del 3° rapporto dell’Osservatorio dei Lavori dell’Associazione 20 maggio, che ha elaborato i dati dell’Inps sul lavoro “atipico” e li ha presentati assieme alle altre associazioni di Alta Partecipazione.

Il titolo del rapporto è eloquente: “Lavoro a perdere: meno occupati, meno reddito”.
Infatti, il quadro complessivo presentato dal Prof. Patrizio Di Nicola fa emergere una forte perdita occupazionale in particolare sui contratti a progetto (-45.137) ma anche, per la prima volta, sulle partite iva (-21.446) che però, contrariamente ai collaboratori, riducono fortemente anche il loro reddito rispetto all’anno precedente.
Per queste ultime, in particolare, il dato più rilevante è la notevole diminuzione dei compensi medi, passati da 18.836 del 2011 a soli 15.511 nel 2012 (-17,7% in un solo anno).
Anche dal punto di vista del gettito contributivo le cose non vanno meglio: fra le partite Iva è diminuito di -20,6% in un anno. Tutte le partite iva iscritte alla GS dell’Inps, infatti, hanno versato 1.260.338.349 € nel 2011 e solo 1.000.164.606 € lo scorso anno.

Il rapporto è stato presentato il 12 novembre, presso la presso la Sala Stampa Camera dei Deputati.
La versione completa è scaricabile dal sito dell’Associazione XX Maggio, dove è disponibile anche il video della conferenza stampa.

Susanna Botta

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi