Acta l'associazione dei freelance

Appuntamento a Trento con fotografie e parole sul mondo del lavoro

| 15 ottobre 2013 | LETTO: 4.530 VOLTE | NESSUN COMMENTO | Autore: | SHORT URL |

Locandina MostraIl lavoro si racconta anche per immagini, come ha compreso in maniera molto intelligente l'associazione Campomarzio di Trento che ha dato vita ha una serie di iniziative culturali e artistiche dedicate al lavoro professionale autonomo: una mostra fotografica, inaugurata qualche giorno fa, e alcuni incontri specifici sul mondo dei freelance e dei coworking.

Questo il programma:

Venerdì 11 ottobre | ore 18.30
Le Gallerie (Piedicastello) | Trento
Inaugurazione della mostra
Giovani Lavoratori 1974/1988

Mercoledì 16 ottobre | ore 18.30
Le Gallerie (Piedicastello) | Trento
Obiettivo (sul) freelance
Incontro con Dario Banfi,
giornalista e scrittore

Moderano: Annalisa Murgia, Attila Bruni – Dipartimento di Sociologia e ricerca sociale (UNITN)

Giovedì 24 ottobre | ore 18.30
Le Gallerie (Piedicastello) | Trento
Co-working: la rivoluzione dello spazio scelto
Incontro con Ivana Pais, docente e ricercatrice
Moderano: Annalisa Murgia, Attila Bruni – Dipartimento di Sociologia e ricerca sociale (UNITN)

Dal sito dell'associazione Campomarzio:

"La mostra Giovani Lavoratori 1974/1988 rappresenta i volti di cento professionisti trentini. Una mappatura, quasi anonima nella ripetitività del soggetto, che vuole andare oltre l’immagine canonica della classe creativa e dei lavoratori della conoscenza, mostrandone il significato strumentale alla costruzione del panorama valoriale contemporaneo. È una riflessione che vuole comprendere luci ed ombre di un mondo lavorativo in cui flessibilità, insicurezza, identità professionale e nuovi modelli di rete e collaborazione diventano strategici per l’attività quotidiana.

Giovani Lavoratori 1974/1988 è una presa di posizione su una situazione sociale, economica e culturale che gran parte dei lavoratori appartenenti a questa classe vive quotidianamente, confrontandosi con le richieste di flessibilità e liquidità permanente del mondo lavorativo.

Giovani Lavoratori 1974/1988 è un atto di astrazione sul reale e nel reale, la volontà di tracciare un nuovo profilo di una condizione contemporanea accomunata dalla necessità, oltre che economico-sociale anche esistenziale, di ripensare costantemente il rapporto tra singolo individuo e collettività tra la violenza del reale e le finzioni della storia."

Materiali di approfondimento

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Add to favorites
  • Email

Commenti chiusi