Acta l'associazione dei freelance

La piattaforma ACTA ha bisogno del tuo fosforo

| 19 settembre 2013 | LETTO: 5.743 VOLTE | 2 COMMENTI | Autore: | SHORT URL |

Dai il tuo contributo di idee e di conoscenza, rispondi al questionario ACTA!

Forse si intravedono i primi segnali di ripresa, ma la maggior parte di noi fatica a vederli.
Il "decreto del fare" ci ha ignorato, dobbiamo evitare di essere ignorati anche dalla legge di stabilità attualmente in preparazione.

Sindacati e Confindustria hanno proposto alcune misure sul lavoro: taglio del carico fiscale sui redditi da lavoro (ma nessun intervento sui contributi), eliminazione dei compensi da lavoro dalla base per l’imponibile Irap e misure fiscali e contributive a vantaggio della produttività del lavoro. Come naturale per organizzazione di rappresentanza del lavoro dipendente e delle imprese, si tratta di rivendicazioni pensate per questi due target.

E il nostro lavoro?

Se non si interviene con la massima urgenza, si avvicina inesorabilmente l'aumento dei contributi pensionistici, mentre non è mai stato all’orizzonte un intervento di detassazione e decontribuzione anche per i lavoratori autonomi, in ragione del contributo che quotidianamente, attraverso la flessibilità delle loro prestazioni, danno alla produttività delle imprese, né si intende risolvere una volta per tutte l’annosa questione dell’IRAP dei professionisti.
Non possiamo contare sugli altri, resta a noi il compito di riportare all'attenzione i nostri problemi!
Abbiamo già una piattaforma, vogliamo rilanciarla, ma prima vogliamo sentire le vostre opinioni.
Vi chiediamo di rispondere ad un breve questionario, con cui potrete esprimervi sulle nostre proposte, che ci aiuterà ad identificare le priorità.
Come potrete osservare, non parliamo mai di generiche politiche "per la crescita", "per lo sviluppo" o "per l'equità"; molto pragmaticamente facciamo riferimento a misure ben definite.

Rispondi oggi stesso al questionario ACTA: investi pochi minuti del tuo tempo per difendere i tuoi diritti.

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Add to favorites
  • Email

2 COMMENTI »