Acta l'associazione dei freelance

Assemblea dei soci di Insieme Salute: novità, conferme e garanzie

| 27 maggio 2013 | LETTO: 853 VOLTE | NESSUN COMMENTO | Autore: | SHORT URL |

Il 18 maggio si è tenuta a Milano l’assemblea dei soci della Mutua INSIEME SALUTE, con cui ACTA è convenzionata.
Prima notizia importante data dal Presidente Gerli e dal Direttore Ceffa è che, nonostante la crisi economica e la chiusura di alcune aziende convenzionate, i soci sono aumentati del 12,6%. Questo sottolinea il crescente interesse per delle forme di tutela e copertura integrative del SSN, dato che i tempi lunghi per ottenere varie prestazioni nel pubblico e l’aumento dei ticket spingono molte persone a considerare l’ambito privato, che però sappiamo avere costi importanti. Per questo le soluzioni offerte da Insieme Salute risultano interessanti e convenienti.
L’impegno della Mutua è confermato nelle linee che la caratterizzano: gli obiettivi per il 2013 riguardano l’aumento del numero dei Soci, sempre nell’ottica della solidarietà; l’operare insieme ad altre Mutue per trovare soluzioni condivise e vantaggiose; dare un apporto “calmierante” alle spese delle famiglie per la sanità e continuare ad “operare bene e gestire bene” (Valerio Ceffa).
A garanzia dell’attività erogata la Mutua negli anni ha scelto con lungimiranza di accantonare un significativo patrimonio (pari oggi a € 1.132.233,71) come garanzia di solidità e solvibilità per i soci nel presente e per il futuro (ci sono anche soci da 0 a 10 anni!).
Innovazioni apportate nel 2012:

  • la Mutua si è dotata di un nuovo sistema informatico più efficiente e più adeguato alla portata dell’attività attuale, ora in corso di perfezionamento finale, in particolare per quanto riguarda la possibilità del socio di interagire con Insieme Salute attraverso Internet.
  • Insieme alle altre 8 Mutue del Consorzio Mu.sa Insieme e Salute agisce costantemente e con notevole impegno organizzativo a mantenere e potenziare la rete delle strutture sanitarie e odontoiatriche convenzionate (attualmente 2000) in cui tutti i soci possono ottenere condizioni di miglior favore.
  • Sono stati ricollocati gli uffici per ridurre gli affitti dal 2013.

E’ stato poi presentato ed approvato il bilancio 2012 (avanzo di gestione €27.419) , su cui incidono le spese importanti per gli adeguamenti indicati sopra e l’aumento del valore dei rimborsi.
Parte del’assemblea ha avuto carattere “straordinario” per l’adeguamento dello statuto della Mutua alla Legge n.221 del 17 dicembre 2012, che ha aggiornato la legge precedente N. 3818 del 1886 (per fare mente locale: era da poco morto Garibaldi!).
Le misure più significative riguardano la possibilità di mutue o fondi sanitari di associarsi ad altre mutue, la figura del “socio sostenitore” e un meccanismo di vigilanza per tutte le società di mutuo soccorso.
I cambiamenti apportati sono perfettamente coerenti con l’operato di Insieme Salute e anzi attrezzano meglio sul piano normativo e quindi il nuovo statuto è stato approvato dai soci.
Sono intervenuti anche i rappresentanti di altre Società di Mutuo Soccorso, che hanno sottolineato l’impegno a ricreare, in questo momento storico difficile, coesione sociale.
Hanno ricordato che la storia delle Società di Mutuo Soccorso ha sempre offerto a tutti la possibilità di espressione e di scelta con il proprio voto, anche quando in Italia per il Parlamento si votava solo per censo,o, dopo l’estensione del voto, fino al 1946 le donne non avevano diritto, mentre nelle Mutue potevano votare.
La consigliera Bottoni, direttore del Cral dell’azienda energetica A2A ha ricordato che i soci di Insieme Salute possono usufruire delle loro convenzioni e agevolazioni (es. viaggi) alla pari degli iscritti al Cral, informazioni al sito craem.it.

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Add to favorites
  • Email

Commenti chiusi