Argomenti

Articoli recenti

Sostieni ACTA

Fai valere i tuoi diritti di freelance! Sostieni Acta e assicurati un futuro lavorativo migliore grazie a vantaggi, convenzioni e maggiori tutele.

Manifesto FeLSA CISL condivisibile solo in parte

FeLSA CISLLa FeLSA CISL lancia il proprio Manifesto per gli atipici e le Partite IVA (.PDF in download, 4,6 MB), un documento che merita di essere letto. Accanto a proposte che possono essere interessanti (come l’elevazione del tetto dei contribuenti minimi a 70mila euro), ribadisce il tema dell’aumento dei contributi previdenziali a cui siamo profondamente contrari, sebbene d’accordo sulla rivalsa obbligatoria di due terzi al datore di lavoro, e addirittura un nuovo +1% per finanziare ammortizzatori sociali e varie. Su questo aspetto noi non siamo d’accordo perché:

  • l’attuale aliquota del 26,75% è insostenibile e va portata al 22%;
  • versamenti a Casse previdenziali e assistenziali private o associative non devono essere imposti per Legge, ma semplicemente detassati onde consentire a chi vuole di associarsi al Fondo che meglio preferisce;
  • non crediamo affatto alla logica degli enti bilaterali perché sono un esempio di salsa che costa più del pesce, utile a distribuire prebende ai sindacalisti;
  • lo stesso vale per la formazione professionale, che chiediamo sia deducibile dal reddito e non imposta tramite la logica burocratica e di scarsa qualità degli enti bilaterali.

Riteniamo positivo lo sviluppo di questo dibattito sui nostri temi. Vorremmo, però, far sentire la nostra voce e non soltanto doverci accodare alle proposte di chi come la CISL non ha alcun titolo per rappresentarci.

Romano Calvo

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi