Acta l'associazione dei freelance

IRAP: vittoria in Cassazione

| 11 marzo 2010 | LETTO: 2.752 VOLTE | 13 COMMENTI | Autore: | SHORT URL |

IRAP: battere l'Agenzia delle entrate si può!

 Ebbene si battere l'agenzia si può. Così è succeso a me dopo un contenzioso lungo 7 anni.

L'11 febbraio di quest'anno è stata depositata la sentenza della Corte di Cassazione che ha cassato il ricorso dell'Agenzie delle entrate contro la sentenza della Commissione provinciale favorevole alla mia richiesta di non pagare l'IRAP e contro il ricorso in appello alla Commissione regionale. Quindi ho collezionato una prima vittoria nel 2003 in Commissione provinciale, una successivamente in Commissione regionale ed infine in Corte di Cassazione.

Cosa porto a casa?

Un rimborso modesto: 3.074 euro più gli interessi legali a cui devo togliere il costo dell'avvocato. Però a partire da quest'anno la mia commercialista non pagherà più l'IRAP e chiederà all'Agenzia il rimborso per gli anni successivi all'anno del ricorso.

Cosa mi è servito?

Innanzitutto una grande pazienza e sopratutto il supporto della mia commercialista che mi ha segnalato con grande puntualità i diritti del libero professionista e le logiche burocratiche dell'Agenzia delle entrate.
Cosa vi consiglio? Fate altrettanto e trovatevi un commercialista che non stia ipocritamente super partes ma stia dalla vostra parte. E quando vincete fatelo sapere ai colleghi. L'unione fa la forza!

Sergio Bevilacqua

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Add to favorites
  • Email

13 COMMENTI »