Argomenti

Articoli recenti

Sostieni ACTA

Fai valere i tuoi diritti di freelance! Sostieni Acta e assicurati un futuro lavorativo migliore grazie a vantaggi, convenzioni e maggiori tutele.

L'altissimo costo della burocrazia fiscale in Italia

Secondo una ricerca, riportata su Panorama online nell’articolo “Burocrazia fiscale, la tassa in più delle partite Iva“, e condotta dal KRLS Network of Business Ethics per il sito Contribuenti.it, il peso della burocrazia fiscale può raggiungere in Italiala cifra di 4.900 euro l’anno, con un’incidenza particolarmente onerosa per piccole imprese e lavoratori autonomi. Una cifra media molto più alta rispetto agli altri Paesi europei: 1.320 euro per i francesi; 1.290 euro per i britannici; 1.080 euro per gli olandesi e soltanto 850 euro per gli svedesi.

ACTA

ARTICOLI CORRELATI

1 Commenti

  1. Paola Gatto

    Non c’è un’attività specifica che richieda espressamente l’esborso di un certa somma direttamente riconducibile alla voce “costo di burocrazia” e quindi sono spese di cui non ci accorgiamo. Sappiamo però che ci sono e che sono spese tutt’altro che trascurabili. Sono le spese per la tenuta dei conti, per la compilazione degli studi di settore, per la dichiarazione dei redditi, ecc. Almeno la spesa per la tenuta del “conto studio” professionisti mi risulta non essere più obbligatoria.

    9 Apr 2010

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi