Acta l'associazione dei freelance

I traduttori scrivono alla Brambilla

| 13 febbraio 2010 | LETTO: 1.639 VOLTE | NESSUN COMMENTO | Autore: | SHORT URL |

La lettera, segnalata ieri da una socia ACTA al quotidiano La Repubblica, ha catturato l’attenzione della redazione ed è diventata notizia di cronaca, con l'articolo "La Brambilla paga i traduttori come sottoproletari indonesiani".

La frase d’effetto della titolazione attira certamente l’interesse dei lettori. Speriamo di leggere, da qui a breve, anche su La Repubblica, articoli di serio approfondimento sul tema della  valorizzazione dell’attività professionale, nonché articoli di denuncia sull'iniquità fiscale e previdenziale alle quali sono assoggettati i professionisti autonomi non iscritti agli albi di categoria.

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Add to favorites
  • Email

Commenti chiusi