Argomenti

Articoli recenti

Sostieni ACTA

Fai valere i tuoi diritti di freelance! Sostieni Acta e assicurati un futuro lavorativo migliore grazie a vantaggi, convenzioni e maggiori tutele.

Cavalli, professionisti e retribuzioni da fame

Ancora una volta il Corriere della Sera raccoglie la voce di ACTA. All’interno di un ampio servizio dedicato alla crisi del mondo professionale, il dorso del Lunedì del Corriere della Sera approfondisce la difficile situazione dei lavoratori autonomi. Si legge nell’articolo a firma di rita Querzé, “I professionisti: crisi, futuro a rischio per i giovani“:

La crisi rende drammatiche alcune situazioni. Ci sono traduttori che guadagnano 45 euro lordi al giorno, che poi vuol dire 25 euro netti: la paga degli immigrati che raccolgono arance al Sud», lamenta Anna Soru, presidente di Acta, associazione che cerca di organizzare questo mondo. «Ma il problema è più profondo – continua Soru -. Il fatto è che il cavallo non beve oggi. Ma non beveva nemmeno prima della crisi». «Il cavallo» sarebbe il mondo dell’ impresa. «Si fa tanto parlare del bisogno di laureati ma la verità è che, nella stragrande maggioranza dei casi, le aziende non li vogliono. A meno che non si accontentino di retribuzioni da fame», lamenta Soru.

ACTA

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi