Acta l'associazione dei freelance

Da presunti evasori a veri imprenditori

| 4 dicembre 2009 | LETTO: 1.482 VOLTE | NESSUN COMMENTO | Autore: | SHORT URL |

Graziano Tarantino, Presidente di Banca Akros, risponde alla Redazione di Sussidiario.net nell'articolo "Partite Iva, una rivoluzione per passare da presunti evasori a veri imprenditori". Come in tanti interventi su questo tema si continua a sorvolare su un aspetto di una gravità enorme: le Partite IVA senza Albo, iscritti alla Gestione Separata, versano all'Inps il 26,72% del proprio reddito, contro il 20% di Artigiani e Commercianti e il 14% di Avvocati e altre professioni ordinistiche. Gli stessi lavoratori dipendenti se calcolassero l'aliquota del 33% su una base
imponibile analoga a quella delle partite iva, si troverebbero in realtà a versare l'equivalente del 24%. Per questo prima di ogni altro ragionamento occorre portare giustizia ed equità contributiva. Invitiamo dunque Tarantino, che ha l'onere di nientemeno di guidare una Banca, a verificare le analisi svolte sul problema e pubblicate su questo sito.

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Add to favorites
  • Email

Commenti chiusi