Acta l'associazione dei freelance

Freelance in Lombardia, al via un progetto di Legge

| 7 luglio 2009 | LETTO: 1.515 VOLTE | NESSUN COMMENTO | Autore: | SHORT URL |

Lunedì 6 luglio, presso la sede del Consiglio Regionale della Lombardia, Alfonso Miceli, vicepresidente ACTA  e delegato della Rete delle Associazioni dei Professionisti Autonomi, è intervenuto alla presentazione del progetto di Legge Regionale “Disposizioni per il sostegno e lo sviluppo dei lavoratori freelance”. 

La proposta è stata presentata dai Consiglieri Regionali Marcello Saponaro (Verdi) e Carlo Porcari (PD), su impulso di ACTA e della Rete dei Professionisti Autonomi, che hanno chiesto la costituzione di un tavolo bipartisan preliminare. 

Si tratta di un ulteriore passo verso l'emersione dei professionisti autonomi come categoria degna di essere presente ai tavoli istituzionali regionali e provinciali, che possono decidere in materia di sussidi e servizi alle imprese e alle persone. In particolare, la proposta prevede:

  • l'istituzione di uno Sportello Freelance;
  • servizi;
  • una banca dati;
  • un osservatorio;
  • misure di credito agevolato per lo svolgimento dell'attività e la possibilità di concorrere a finanziare (al 50%) l'autoformazione e l'aggiornamento professionale dei professionisti autonomi, senza i vincoli tradizionali previsti per altre categorie che già accedono a  finanziamenti per la formazione (soltanto in enti accreditati e per corsi precostituiti).

Alla conferenza stampa erano presenti quattro TV locali, due Radio e una giornalista ANSA. Radio Popolare ha intervistato telefonicamente Alfonso Miceli.

  • Facebook
  • Twitter
  • Google Plus
  • Add to favorites
  • Email

Commenti chiusi